Foto di alb.55z / Album / Foto profilo /

barche di pescatori nell'areni

 
 

il mare, le barche per la pesca con le vele spiegate al vento, i gabbiani nel cielo che volano attratti dal movimento delle onde-

Commenti

alb.55z il 5/05/2009 alle 02:14

Barche, pescatori e pesci”non si misurino solo con il proprio passato ma anche con il futuro di tutti. ...Quando passi qui risenti le voci delle pescivendole di Bellaria“Le Belaresi” e di tutte le altre zone oggi conosciute come Miramare, Rivazzurra Viserba, urlare, gridare a voce alta i prezzi per attirare l’attenzione dei compratori. Questa è una delle tante cose genuine che mi mancano nella città. Una volta non era così, queste donne che stavano dietro il banco di pietra mostrando la merce che il marito pescatore aveva pescato, si alzavano all’alba per venire a Rimini in bicicletta, a piedi spingendo un biroccino e sperando che la giornata fosse una di quelle fortunate ove tutto veniva venduto.

alb.55z il 5/05/2009 alle 02:15

Si vedevano in lontananza le barche dei pescatori, Una tradizione secolare frutto di una cultura marinara millenaria, una pesca antica praticata con strumenti particolari che hanno attraversato i secoli e sono approdati sulle coste del Ponente ligure.

alb.55z il 5/05/2009 alle 02:18

Una storia di mestieri del passato e di uomini di mare che salpano con le loro barche e i loro gozzi alle prime luci dell'alba o navigano verso il rosso tramonto per pescare i piccoli pesci d'argento che vivono in banchi numerosi sotto la sabbia non lontano dalla riva.Le donne, partivano ogni giorno con il loro prezioso bagaglio dirette nelle zone dell'entroterra per vendere i cicciarelli così preparati.

alb.55z il 5/05/2009 alle 02:20

Una rete senza piombi e catene che si cala a mano e accarezza i fondali, composta da un cono di maglie fitte e due ali di maglie che via via diventano più larghe a cui si collegano i cavi usati dai pescatori per tirare la rete.
Anticamente i pescatori fissavano a riva un capo della rete e caricavano la sciabica su una barca che navigava a semicerchio. La rete veniva calata lentamente in acqua dietro alla scia della barca e gli uomini di mare si trasformavano in esperti tessitori pronti a dispiegare la loro trama con attenzione sulla superficie del mare lasciandola cadere dolcemente in acqua. La barca si dirigeva nuovamente verso la riva e l'altro lato della rete veniva fissato sulla battigia a circa cento metri dal primo capo

alb.55z il 5/05/2009 alle 02:44

Gli antichi segreti di pesca sono ancora qui oggi
La pesca è stata una parte della nostra sopravvivenza per il tempo registrato storia e probabilmente molto più lungo. Antiche pitture rupestri da moltissimi anni fa raffigurano pesca con resti di ossa di pesce e ossa di animali ganci. Anche pietra antica ancore sono attualmente visualizzata in musei.

clodette61 il 25/01/2010 alle 09:29

Per ritrovare la vera identità delle zone marine bisogna visitarle d'inverno, lì si può avere il vero e sincero contatto con la realtà locale!! Ciaooo Claudia

 
 
 

Foto 235 di 254

Pubblicata da alb.55z
il 29 Aprile 2009

Altre info:

Foto scattata il 1 Ottobre 2005 con una SEIKO EPSON CORP. PhotoPC 3100Z

Immagine di copertina dell'album Foto profilo

Altri Album di alb.55z